“A MAGIC BOX FOR THE FUTURE – LO SCRIGNO 4.0. Può oggi il contemporaneo produrre un oggetto che possieda l’aura? Può il nostro scrigno contenere l’attimo? La forma del nostro tempo?”. Questo il titolo evocativo e sfidante dell’hackathon organizzato dall’IIS "Cellini" di Valenza.

Alla finale a 6 squadre, che si è svolta ad Alessandria dal 26 al 28 Settembre 2019, il nostro Istituto ha partecipato con il team composto dagli allievi Colletta Matteo (4A), Martini Gaia (4D), Ferretti Eleonora (4H), Domenella Nicola, Romiti Angela e Spalazzi Daniele (4I).

La sfida è stata quella di progettare “un luogo 4.0 per “intrappolare” l’aura dove l’uomo è di moda, cioè contemporaneo. In altri termini, produrre un tempo per l’aura nello scrigno da tramandare al futuro, un luogo irripetibile, irrinunciabile, ispirato ai materiali, alla modularità e al colore. Ispirato anche, come crogiolo di suggestioni…”

Questo il lavoro progettuale presentato al termine della fase finale: Lo Scrigno 4.0 del team del Galilei

Il lungo percorso cominciato quattro mesi fa, ha richiesto il superamento di tre fasi:

la prima fase, con scadenza 10 giugno, ha previsto un lavoro di ricerca per costruire una mappa mentale in chiave evocativa ed emozionale che potesse essere utile per “intrappolare” l’aura dove l’uomo è di moda (cioè contemporaneo);

la seconda fase, con scadenza 10 luglio, ha previsto la preparazione di una presentazione multimediale, in cui gli allievi hanno dovuto riordinare e analizzare i dati raccolti nella prima fase, schematizzando e sintetizzando i passaggi mentali effettuati;

nella terza e ultima fase di selezione con scadenza 10 settembre, gli alunni hanno dovuto realizzare un Video CLIP (30-100 secondi), che fosse in grado di scatenare emozioni, dare risposte e stupire.

Le candidature per la partecipazione all’Hack sono state 36 (provenienti da 12 regioni e 34 province), 18 sono state le squadre selezionate e 6 sono state le squadre finaliste.

Angela, Daniele, Eleonora, Gaia, Matteo e Nicola hanno sempre lavorato con serietà ed impegno ricevendo i complimenti non solo dalla Prof.ssa Annamaria Angelini, che è stata la loro Mentor durante tutto il percorso, ma dall' intero staff dell’Istituto "Cellini" di Valenza.