Scuola - Lavoro

E' nostra convinzione che le sfide del Futuro possano essere vinte solamente se il mondo dell'Istruzione riuscirà a dare risposte concrete a quello del Lavoro.

Una "conoscenza" fine a se stessa, seppur preziosa, non sarà in grado di garantire opportunità ai nostri ragazzi, ed è per questo motivo che siamo convinti che dobbiamo fornire loro gli strumenti adeguati per crearsele.

Solo entrando a contatto con il mondo del Lavoro, con le sue dinamiche, le sue difficoltà, le sue esigenze, lo studente sarà in grado di comprendere ed acquisire il corretto approccio allo studio e alla vita.

Non solo. Attraverso l'esperienza diretta il ragazzo potrà avvicinarsi alla professione ricevendo un orientamento di indirizzo e comprendere in pieno la strada da percorrere e la carriera di studi Universitari da scegliere.

La Legge 107/2015 vuole rafforzare il rapporto scuola e mondo del lavoro e ora   i PCTO “PERCORSI per le COMPETENZE TRASVERSALI e per l’ORIENTAMENTO”, denominati dalla legge di bilancio 2019, ridefiniscono l’alternanza scuola-lavoro secondo i nuovi orientamenti europei. Questa nuova denominazione dell'alternanza scuola lavoro indica chiaramente un cambio di rotta metodologico molto importante e ridefinisce quindi gli obiettivi di apprendimento di ogni studente e di conseguenza anche i sistemi di monitoraggio e valutazione delle esperienze che saranno realizzate fuori dai confini scolastici. Il valore attribuito alle attività di PCTO, è proprio legato all'idea che lo studente possa acquisire conoscenze utili per elaborare un proprio personale progetto di orientamento, analizzando, da un lato, le situazioni di lavoro, gli aspetti positivi e i fattori di criticità, e, dall'altro lato, le proprie caratteristiche soggettive, le aspirazioni personali, le potenzialità di apprendimento, le proprie preferenze ed i valori professionali.

 I PCTO hanno tra gli altri l’obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze trasversali o “soft skills” quali: team work, capacità comunicativa, capacità di pianificare e organizzare, capacità di iniziativa, competenze che il mondo del lavoro richiede oggi ai giovani.

Le attività formative realizzate mediante i nuovi percorsi, già dall’anno scolastico 2018/2019, saranno oggetto di colloquio all’Esame di Stato: i candidati potranno esporre, con una breve relazione e /o un elaborato multimediale   le esperienze svolte nell’ambito dei PCTO per i licei per un minimo di 90 ore.

Il nostro progetto ha una struttura flessibile, si articola in periodi di formazione in aula e in periodi di apprendimento in contesti lavorativi. E' un progetto attuato, verificato e valutato sotto la responsabilità dell’istituzione scolastica sulla base di apposite convenzioni con gli enti ospitanti esterni pubblici e privati disponibili ad accogliere e seguire gli studenti.

Il nostro istituto propone una molteplicità di attività e corsi riconosciuti ai fini dei PCTO e inoltre, per un ulteriore miglioramento, gli studenti all’inizio dell’a.s. successivo all’attività svolta compilano un questionario on line con analisi statistica dei risultati delle esperienze svolte.

Per una migliore organizzazione delle attività di stage, viene avviata, all'inizio dell'anno scolastico una rilevazione sugli interessi degli studenti.

I PCTO prevedono obbligatoriamente una formazione generale in materia di “ Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro” ai sensi del D. Lgs n. 81/08 s.m.i. al termine della quale viene rilasciato un attestato che costitutisce un credito formativo permanente, valido per tutta la vita e in qualunque ambito lavorativo.

Prima dell'inizio dello stage dovrà essere stipulata una convenzione, come da modello allegato. Dovrà inoltre essere sottoscritto il patto formativo.  Tutti i documenti devono essere consegnati in Segreteria.

La scuola provvederà inoltre a compilare il progetto formativo.

Gli allievi dovranno inoltre ricordarsi di portare con sé i seguenti allegati:

• n. 8 (foglio presenze studente),

• n. 9 (valutazione dell’allievo da parte dell’azienda),

• n. 10 (attestato azienda)

che dovranno essere compilati in parte dal tutor aziendale ed in parte dall’allievo e riconsegnati (a mano, via fax o email) in Segreteria alla fine dell’esperienza.

Per la valutazione, da parte del Consiglio di Classe, dell'esperienza svolta,  lo studente dovrà redigere una relazione come da fac-simile.

Per l'a.s. 2019/20 il periodo indicativo dello stage è 10 giugno - 3 agosto 2020, salvo accordi diversi già presi tra le parti.

Per maggiori informazioni si possono consultare le Linee guida del MIUR adottate con Decreto n. 774 del 4/9/2019.

Le docenti referenti del Progetto per l'a.s. 2019/20 sono: Donatella Bossoletti (funzione strumentale), Dorothy Anna Rossi.

Per la Segreteria l'Assistente Amministrativo incaricato è il Sig. Gilberto Galatolo.

Il nostro istituto fa parte dell'associazione AlmaDiploma che dal 2000 ha l'obiettivo di:

  • favorire l'inserimento nel mondo del lavoro dei giovani diplomati  attraverso una banca dati denominata AlmaDiploma
  • offrire strumenti per l’orientamento universitario, attraverso la consultazione dei dati elaborati  dal Consorzio InterUniversitario AlmaLaurea; 
  • analizzare l'efficacia interna delle strutture formative  degli istituti aderenti al progetto attraverso apposite indagini; 
  • analizzare l'efficacia esterna delle proposte formative degli  istituti attraverso il sistematico monitoraggio degli sbocchi occupazionali dei diplomati; 
  • implementare la banca dati AlmaDiploma procedendo all'aggiornamento  progressivo della carriera professionale dei diplomati.

Nell'a.s.2013-2014 a meno di un mese dalla conclusione degli Esami di Stato fra gli studenti diplomati della nostra Scuola sono stati pubblicati su www.almadiploma.it i curricula vitae di coloro che ne hanno autorizzato la pubblicazione.