logo

Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. Asse II - Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) – REACT EU.
Asse V – Priorità d’investimento: 13i – (FESR) “Promuovere il superamento degli effetti della crisi nel contesto della pandemia di COVID-19 e delle sue conseguenze sociali e preparare una ripresa verde, digitale e resiliente dell’economia” – Obiettivo specifico 13.1: Facilitare una ripresa verde, digitale e resiliente dell'economia - Azione 13.1.1 “Cablaggio strutturato e sicuro all’interno degli edifici scolastici”– Avviso pubblico prot.n. 20480 del 20/07/2021 per la realizzazione di reti locali, cablate e wireless, nelle scuole.

 

Il nostro progetto

Lettera MIUR di autorizzazione progetto e impegno di spesa

Informazione, Comunicazione, sensibilizzazione e pubblicizzazione finanziamenti

Decreto di assunzione in bilancio

Determina per la richiesta di progetto preliminare

ODA realizzazione di reti locali, cablate e wireless

Bando progettista e collaudatore

Decreto nomina commissione valutazione candidature

Graduatoria provvisoria di merito per progettista e collaudatore

Graduatoria definitiva di merito per progettista e collaudatore

Nomina collaudatore

 

logo

Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. Asse II - Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) – REACT EU.
Asse V – Priorità d’investimento: 13i – (FESR) “Promuovere il superamento degli effetti della crisi nel contesto della pandemia di COVID-19 e delle sue conseguenze sociali e preparare una ripresa verde, digitale e resiliente dell’economia” – Obiettivo specifico 13.1: Facilitare una ripresa verde, digitale e resiliente dell'economia - Azione 13.1.2 “Digital Board: trasformazione digitale nella didattica e nell'organizzazione”– Avviso pubblico prot.n. 28966 del 6 settembre 2021 per la trasformazione digitale nella didattica e nell'organizzazione

 

Il nostro progetto

Lettera MIUR di autorizzazione progetto e impegno di spesa

Informazione, Comunicazione, sensibilizzazione e pubblicizzazione finanziamenti

Decreto di assunzione in bilancio

Determina per l’indizione di una procedura di affidamento diretto di Personal Computer Desktop

Determina per l’indizione di una procedura di affidamento diretto di Monitor touch 65”

ODA Pc Desktop e workstation

Bando collaudatore

Decreto nomina commissione valutazione candidature

Graduatoria provvisoria di merito per collaudatore

Graduatoria definitiva di merito per collaudatore

Nomina collaudatore

 

Obiettivo del progetto è quello di elevare il livello di conoscenza dell’informatica e dell’uso del PC. Il progetto stabilisce uno standard di riferimento che attesti le competenze attraverso un certificato (Patente Europea di Guida del Computer ICDL), riconosciuto a livello internazionale.

La preparazione per tale certificazione viene svolta in orario curriculare nell’offerta formativa Liceo Scientifico Informatico e nell'opzione Scienze Applicate.

SCOPRI TUTTO SULL'ICDL

Il progetto si rivolge agli studenti del biennio e del triennio, con i seguenti obiettivi:

  • stimolare gli alunni ad un interesse per la matematica esteso ad argomenti non trattati nel regolare corso di studi;
  • preparare gli alunni allo svolgimento di prove sotto forma di test ormai sempre più attuali;
  • proporre questioni di vario genere che richiedono buone capacità di analisi e sintesi oltre ad una buona intuizione.

Attività Olimpiadi di Matematica a.s. 2015/16

Attività Olimpiadi di Matematica aa.ss. 2016/17 - 2017/18 - 2018/19

Le Olimpiadi, patrocinate dall’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali, perseguono i seguenti obiettivi:

- fornire agli studenti un’opportunità per verificare le loro inclinazioni e attitudini per lo studio e la comprensione dei fenomeni e dei processi naturali;

- realizzare un confronto tra le realtà scolastiche delle diverse regioni italiane, apportando eventuali aggiustamenti al curricolo di riferimento,

- individuare nella pratica un curricolo di riferimento per le scienze naturali, sostanzialmente condiviso dalla variegata realtà delle scuole superiori italiane;

- confrontare l’insegnamento delle scienze naturali impartito nella scuola italiana con l’insegnamento impartito in altre nazioni, in particolare quelle europee;

Si articolano in una fase di istituto, gestita dal liceo Galilei, dove viene selezionato un congruo numero di studenti del 3° anno, cui seguono una regionale, quindi una nazionale: mediante un curriculum di riferimento gli alunni potranno relazionarsi con altre Istituzioni scolastiche, nazionali ed europee.

Gli studenti delle classi quarte potranno incrementare le loro competenze laboratoriali svolgendo esperienze ed attività guidate da docenti ed esperti universitari del Dipartimento di Chimica dell’Università di Camerino in linea con il Piano delle Lauree scientifiche.

byod devices

Da sempre protagonisti del cambiamento

Il nostro Liceo sperimenta, da anni, una didattica aumentata dalla tecnologia, innova e investe in strumenti e formazione.
Questa attenzione al futuro ci ha portato alla sperimentazione Cl@sse 2.0 prima, a vincere il bando della Regione Marche per diventare Scuol@ 2.0 poi, e, in seguito, alla sperimentazione I@app che ha visto classi del biennio del Liceo delle Scienze Applicate utilizzare i tablet per una didattica integrata.

L' Azione #6 del Piano Nazionale Scuola Digitale (Politiche attive per il BYOD) si colloca, dunque, nel solco di un'esperienza pluriennale che ha visto il nostro Istituto sempre protagonista del cambiamento, con un occhio attento alla tradizione. Per questo già da qualche anno, e prima del lancio del PNSD, alcune classi del biennio del Liceo delle

Scienze Applicate utilizzano la modalità BYOD.

La sceta di limitare il BYOD alle classi del biennio risponde ad una logica precisa: la metodologia che è alla base dell'utilizzo dei dispositivi in classe, infatti, si presta particolarmente allo sviluppo di tutte quelle competenze che vengono certificate alla fine dell'obbligo scolastico. 

Che cos'è il BYOD?

Bring Your Own Device (BYOD), in italiano “porta il tuo dispositivo”, è l'espressione che indica quelle politiche aziendali che in tutto il mondo consentono agli impiegati di utilizzare i propri dispositivi personali in ambiente di lavoro.

Il ricorso al BYOD, in ambito educativo, viene espressamente previsto da una specifica azione del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca “per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale”.