Care studentesse, cari studenti,

tra pochi giorni si concluderà il mio ultimo anno scolastico, dal 1^ settembre, infatti, arriverà per me la tanto aspirata pensione!

Avrei preferito incontrarvi personalmente, ma la situazione sanitaria contingente non lo rende possibile; affido, quindi, a queste righe il mio saluto.

Voglio ringraziarvi per quanto avete dato alla nostra scuola e a me personalmente; per le vostre doti di creatività, intelligenza, accoglienza, desiderio di apprendere e migliorare giorno per giorno.

La vostra sensibilità, non comune, alle problematiche sociali, ambientali e civili mi hanno reso orgogliosa di voi: la scuola non deve essere solo il luogo dove si apprendono le discipline, ma soprattutto un “laboratorio” per la crescita di cittadini critici, consapevoli e attivi.

Abbiamo collaborato proficuamente per superare le varie problematiche organizzative delle vostre numerose e lodevoli iniziative, attraverso un colloquio costantemente costruttivo e nel segno di un grande rispetto verso l’istituzione da parte vostra.

Grazie a queste vostre doti che ho scoperto nel corso dei miei 9 anni da Dirigente di questo Liceo, posso affermare che il Galilei è un’ottima scuola anche perché ha ottimi studenti.

Auguro a tutti voi un futuro sereno, gioioso e ricco di soddisfazioni.

Spero che possiate mettere a frutto tutte le vostre straordinarie potenzialità, per il bene vostro e della comunità in cui vivete e vivrete.

Con immenso affetto un “virtuale” abbraccio