Diapositiva1

 

Nuovo appuntamento con gli studenti dell’indirizzo “scientifico-umanistico” del Liceo Galilei di Ancona per la presentazione dello loro prove esperte: le Prove Interdisciplinari.

Un evento solo per liceali o professori?

Niente affatto. Gli elaborati sono indirizzati ai coetanei dei ragazzi che li hanno realizzati e a chiunque abbia voglia di riflettere sul mondo che ci circonda, di divertirsi e di stupirsi, ancora una volta, della creatività dei giovani.

Quale sarà il tema?

Il filo conduttore dei lavori di quest’anno è il talento. Da Frisone a Zuckerberg, passando per Rita Levi Montalcini, Zanardi e molti altri, i ragazzi offrono la possibilità di riflettere sui talenti di oggi che influenzano la vita di ognuno. Durante l’elaborazione di questi lavori, gli studenti hanno cercato di capire che ruolo ricoprono intelligenza, coraggio, tenacia, sacrificio nella scalata al successo. Ispirandosi alla vita e all’operato di queste persone hanno inoltre scoperto i loro talenti e le strategie per farli emergere.

Come hanno realizzato tutto questo?

In cinque minuti, intensi, coinvolgenti e carichi di emozioni!

Nei cinque minuti circa di durata di ogni cortissimo, gli studenti danno spazio ai loro sogni, idee e speranze. Un’occasione unica affinché esprimano opinioni personali lanciando un messaggio alla società con mezzi diversi da quelli tradizionali offerti dalla scuola.

Una sorta di “saggio” di fine anno?

Assolutamente no! Questo evento sarà anche un momento di divertimento e spettacolo, oltre che di riflessione. La serata, infatti, è organizzata sulla falsa riga del celebre programma televisivo “Italia’s Got Talent”, con giudici severi e allo stesso tempo simpatici,presentatoricoinvolgenti e concorrenti validissimi; l’evento non potrà che essere spettacolare.

Quali abilità mettono in campo gli studenti del corso “ Scientifico-Umanistico”?

Moltissime, la maggior parte delle quali non è contemplata tra quelle esercitate durante la normale attività scolastica.

Un’impresa difficile!

Sì, difficile, ma anche incredibilmente coinvolgente. In primo luogo è richiesta ai ragazzi un’efficiente organizzazione, sia per gli incontri, fuori dall’orario delle lezioni, sia per la stretta collaborazione tra compagni e professori di rifermento. Gli studenti, inoltre, si sono cimentati, per la prima volta, nel video-making: giovani ed improvvisati sceneggiatori, montatori e cameramen sono scesi sul set, da loro costruito, sia come attori che come registi. I loro lavori parteciperanno ad una concorso nazionale promosso dall’Osservatorio Permanente Giovani-Editori.

Questi cortissimi sono la “VOCE” dei ragazzi. Chi vorrà ascoltarla è invitato il 20 maggio alle ore 19.00 presso l’Aula Magna del Liceo Galilei.