Ieri mattina, presso l’aula del Consiglio regionale, si è svolta la giornata finale del progetto “ i giovani e l’Europa” che il nostro liceo ha promosso in collaborazione con il Consiglio regionale delle Marche e il Centro studi di politica internazionale (Cespi) di Roma.

La convenzione, avente rilevanza nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro, era stata firmata nell’auditorium della nostra scuola il 3 novembre 2017 e aveva avuto un inizio solenne il 19 gennaio scorso presso la sala Koch di palazzo Madama alla presenza del Ministro dell’istruzione Valeria Fedeli, il Presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo, la senatrice Silvana Amati e, in qualità di Presidente del Cespi, Piero Fassino.

Soltanto altre 3 scuole italiane hanno partecipato al progetto che ieri ha visto la sua giornata finale.

Il Consiglio regionale ha ospitato i nostri studenti in più occasioni e fornito stimoli di lavoro in ordine al sistema di “allarme rapido-early warning”, ai sensi del protocollo n. 2 del TUE e del TFUE.

Un piccolo gruppo di studenti della nostra scuola ha svolto ore formative in classe sulla storia dell’Unione europea e sulle sue Istituzioni tenute dai docenti Marco Riccini e Norma Vivarelli e poi, ospitati in più occasioni dal Consiglio regionale, hanno elaborato una proposta di risoluzione scaturita dall’elaborazione di una direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sulle condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili dell’UE, una proposta relativa alla Strategia Europea per la plastica nell’economia circolare nonché una sulla Valutazione di medio termine del programma “ Erasmus+”. Ieri, per un giorno consiglieri, hanno votato all’unanimità la proposta che verrà approfondita giovedi 12 in Commissione di Giunta,alla presenza degli alunni stessi, e che potrebbe diventare una vera e propria risoluzione.

La nostra Dirigente scolastica, prof.ssa Annarita Durantini, ha ringraziato i partner del progetto e gli studenti che si sono distinti per la perspicacia, la chiarezza espositiva, e l’eleganza anche formale in aula. Dopo l’intervento del professor Gianmario Raggetti che ieri rappresentava il Cespi, i nostri studenti hanno formulato osservazioni al riguardo, rappresentando al meglio la nostra scuola che ha ricevuto i più sentiti complimenti dalle autorità presenti.

Ringraziamo i nostri alunni del lavoro profuso e le istituzioni di cui sopra.

Leggi anche l'articolo su Cronacheancona.it

Ascolta le interviste rilasciate dal Presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo, dalla senatrice Silvana Amati, dalla Dirigente Scolastica Annarita Durantini e dagli studenti partecipanti al progetto.